I richiami

Quando ti cerco,fuggi dalla mia mente,/ ma se mai ti scordo tu appari / con il tuo viso chiaro e mi sorridi scherzoso. Mi sento solo una viaggiatrice sperduta / che calcola gli anni con la clessidra/ e questo inutile gioco chiamato vita / sempre mi riprende. Io mi riposo vedendoti / e mi innondi di pace il petto. Quando i tuoi occhi vivi e graziosi / gli alzi nei miei / e il viso bianco si commuove/ al suono delle mie parole. E resta ferma nel sangue / la carezza non data / come le parole nelle stanze vuote…. / Ma i baci pieni di luce ci correggono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...