Gli ex sono davvero un fenomeno strano, se ci pensate. In un libro bellissimo dal titolo Agosto (La Nuova Frontiera, 2014), Romina Paula li definiva esaustivamente come “morti artificiali”.  Non sono morti davvero, però sono in fase di decomposizione avanzata nel nostro cervello, non puzzano come i cadaveri, sono lì da qualche parte a fare qualcosa senza di noi. E noi pure siamo qui da qualche parte a fare qualcosa senza di loro, e se ci riusciamo e pure bene significa che aver chiuso quella relazione era nell’ordine giusto delle cose.  Ma ci mettiamo un casino a capirlo.

Un pensiero riguardo “

  1. Concordo, gli ex sono un fenomeno strano. A distanza di due anni, dopo averne archiviati sei, ho quasi la sensazione che niente di quel passato sia in realtà veramente esistito. So per certo che da qualche parte c’è stato ma che ora non c’è più.
    (che poi, per quanto mi riguarda, è stato un male bellissimo, mi ha restituita a me stessa, mi ha reso libera come non lo ero mai stata)

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...